Sanedil – Istruzioni operative per le Casse Edili


07 ottobre 2020
Si fa seguito alle news Ance sul Fondo Sanitario, l'ultima del 29 settembre 2020, per informare che il Sanedil ha reso alle Casse Edili alcune istruzioni operative connesse all'avvio del Fondo sanitario.
In particolare, per la verifica della copertura assicurativa, dovrà essere presa come riferimento la contribuzione relativa al periodo di competenza del terzo mese antecedente a quello in cui l'iscritto richiede la prestazione sanitaria, non essendo verificabile la contestualità dei versamenti. Ad esempio, per una prestazione richiesta nel mese di ottobre, andrà verificata la regolarità contributiva del mese di luglio.
in riferimento all'individuazione del piano sanitario, l'addetto alla Cassa Edile dovrà verificare:

  • per gli operai, l'erogazione dell'APE in corso. Pertanto, se al lavoratore è stata corrisposta l'APE (ad esempio APE versata nel mese di maggio 2020) lo stesso avrà diritto al piano Plus;
  • per gli impiegati, dovrà essere verificata la contribuzione versata mensilmente, fino al raggiungimento del ventiquattresimo mese: se risultano regolari i versamenti a decorrere dal mese di ottobre 2018 fino al mese di settembre 2020, al lavoratore con qualifica impiegatizia verrà riconosciuto il piano sanitario Plus;
  • per tutti gli iscritti in regola con la contribuzione, nel caso di mancato raggiungimento dei suddetti requisiti di anzianità, è prevista l'assegnazione del Piano sanitario base.
Il Sanedil ha anche ricordato che, una volta inserita da parte della Cassa Edile la richiesta di prestazione per conto del lavoratore nel portale di Unisalute, quest'ultima invierà, esclusivamente al lavoratore via messaggio (sms e email), l'elenco delle strutture convenzionate presso le quali lo stesso potrà recarsi, dopo avere effettuato personalmente la relativa prenotazione.
In merito all'avvio fattuale del Fondo sanitario previsto per il prossimo 5 ottobre 2020, che prevede, in una fase sperimentale che avrà termine il 19 ottobre, il coinvolgimento di 21 tra Casse Edili ed EdilCasse, il Sanedil informa che, come da contratto sottoscritto con le Compagnie Assicurative, la decorrenza delle garanzie previste dai piani sanitari ha effetto dalle ore 24.00 del 30 settembre 2020. In virtù di quanto sopra, è stato confermato che, esclusivamente per la durata della fase sperimentale, per le Casse Edili/Edilcasse non coinvolte nella sperimentazione, i lavoratori potranno usufruire delle prestazioni sanitarie incluse nei rispettivi piani sanitari, in modalità rimborsuale, senza la preventiva autorizzazione della Cassa Edile. Tali prestazioni dovranno essere eseguite esclusivamente presso strutture convenzionate con Unisalute. In allegato l'elenco delle stesse, riportato anche sul portale del Fondo Sanitario.

DOCUMENTI